Stampa

Gli stadi di depurazione

Primo stadio:

l'acqua da depurare inizialmente passa attraverso il filtro sedimenti da 5 micron per rimuovere sporco, ruggine ed altre impurità. 


Secondo stadio:

l'acqua poi attraversa un filtro al carbone granulare il quale elimina il 98% del cloro e delle sostanze chimiche organiche.


Terzo stadio: 

il passaggio successivo avviene attraverso il filtro sedimenti da un micron o il filtro carbone a blocco, che rimuove  ulteriormente i composti chimici ed i solidi disciolti, migliorando le prestazioni della membrana.

 

Quarto stadio:

la membrana osmotica (TFC) consente di separare dal 95 al 99% dei contaminanti disciolti dalle molecole dell'acqua. Le impurità vengono poi eliminate dal sistema attraverso lo scarico. 


Quinto stadio:

il successivo stadio di depurazione consiste nella rimozione delle tracce rimanenti di sostanze chimiche e nel miglioramento di odore e sapore dell'acqua attraverso il passaggio della stessa nel post filtro a carbone.
L'acqua viene quindi raccolta in un serbatoio da 12 litri all'interno del quale si trova un diaframma in gomma precaricato ad aria con una pressione da 0,55 a 0,69 bar. Durante il riempimento del serbatoio la pressione aumenta, inducendo la fuoriuscita dell'acqua all'apertura del rubinetto.


Sesto stadio:

nel percorso tra il serbatoio ed il rubinetto, l'acqua viene sterilizzata mediante una lampada UV. La luce ad ultravioletti è una parte naturale della luce solare ed è ritenuta un affidabile, efficente ed ecologica soluzione per la disinfezione dell'acqua. Questa lampada utilizza l'applicazione di un efficente radiatore UV con una lunghezza d'onda pari a 254nm, che causa la morte immediata del 99,99% di batteri, virus e micro organismi presenti nell'acqua.

Il sistema di depurazione viene fornito incluso di un elegante rubinetto, da installare sul lavandino della cucina, dal quale potrete avere più di 300 litri di acqua depurata al giorno.

Stampa

Il cuore del sistema: la membrana osmotica

La membrana osmotica è composta da diversi fogli sottili di pellicola pressati tra di loro (sottile pellicola composita - TFC) e disposti a spirale intorno ad un tubo di plastica. Il materiale della membrana è semipermeabile: permette il passaggio delle molecole d'acqua mentre agisce da barriera per i solidi disciolti (contaminanti chimici minerali).

Quando il flusso dell'acqua viene a contatto con la superficie della membrana, le molecole d'acqua penetrano la stessa facendosi strada attorno alla spirale, per raccogliersi al centro del tubo. I contaminanti rimasti sulla superficie della membrana, vengono risciacquati ed espulsi dallo scarico. 

La membrana osmotica fa quindi da filtro al passaggio dell’acqua, costituendo non solo una barriera fisica ma anche chimica, poiché permette il passaggio solamente alle molecole che sono simili a quelle dell’acqua. Perché l’acqua passi attraverso la membrana è necessario che essa venga spinta, e la pressione necessaria perché ciò avvenga è detta pressione osmotica. La membrana trattiene dal 95 al 99% delle particelle solide disciolte nell’acqua e il 99% dei batteri eventualmente presenti in essa.

 


 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information